Domenica premiazione del Festival delle Sagre

sagre

Alle 11 di domenica 4 dicembre Palazzo Borello, sede della Camera di Commercio di Asti, si terrà la cerimonia di premiazione delle pro loco vincitrici dell’ultima edizione del Festival delle Sagre. Questi i premi assegnati ed i destinatari.  Supertrofeo “Giovanni Borello” – Premio Fondazione Cassa di Risparmio di Asti (1500 Euro)
 Callianetto. Trofeo “Salva Garipoli” – Premio Unione Industriale di Asti (1000 Euro)
 Santa Caterina di Rocca d’Arazzo.
 Portacomaro. Trofeo “Ermanno Briola” – Premio Confcooperative di Asti (1000 Euro) Portacomaro. Sfilata: Trofeo “Ferruccio Lovisone”
1) Santa Caterina di Rocca d’Arazzo, che si aggiudica il premio dell’ATL-Astiturismo di 1000 Euro, 
2) Cortazzone, 
3) Azzano. Casetta (premio Confartigianato Asti)
 1) Casabianca (500 Euro)
 2) Corsione (300 Euro)
 3) Castellero – Valenzani (200 Euro ciascuna). Cucina (proposta gastronomica complessiva)
 1) Moncalvo
 2) Mongardino
 3) Rocchetta Tanaro. Premio per il migliore antipasto 
Rocchetta Tanaro (rustica ai formaggi). Premio per il miglior primo piatto
 Cortazzone (tagliatelle all’uovo con tartufo). Premio per la miglior pietanza
Portacomaro (fritto misto) – Moncalvo (sontuoso bollito misto).
 Premio per il miglior piatto unico Montegrosso (cisrà – minestra di ceci con costine).
 Premio per il miglior dolce Mongardino (mun – mattone dolce). Rapporto Prezzo – Qualità – Quantità
 1) Moncalvo
 2) Mongardino
 3) Callianetto. Accuratezza del Servizio
 1) Antignano – Cellarengo
 2) Callianetto
 3) Portacomaro – Montiglio Monferrato. Vino: “Trofeo Adriano Rampone”
 1) Portacomaro (che si aggiudica il premio dell’Ascom Confcommercio di 1000 Euro)
 2) Sessant
 3) Palucco. Premio Speciale Coldiretti “Garantiamo l’origine”
“Per aver percorso la filiera ed aver certificato l’origine degli ingredienti impiegati”
 Valenzani (polenta con bocconcini di cinghiale) premio di 1000 Euro. Premio Speciale Club ”Il Fornello”
”Per la valorizzazione di un piatto tipico della cucina contadina astigiana”
 Nizza Monferrato (belecauda – farinata di ceci). Premio Speciale ”Accademia Italiana della Cucina”
“Per la realizzazione di un piatto rappresentativo della cucina povera della civiltà contadina”
 Montegrosso (cisrà – minestra di ceci con costine). Premi Speciale ”UNPLI” per la sfilata
“Per la rappresentazione e valorizzazione di un prodotto tipico e di particolare pregio del territorio”
 Villanova (la gallina bionda ed altri animali da cortile alla fiera di Santa Caterina)
 premio di 500 Euro. “Per la rappresentazione di un tema legato alla tradizione del mondo contadino”
 Revignano (Andùma a viè – la veglia nella stalla)
premio di 500 Euro.

Comments are closed.