“Ruchè sotto le stelle” a Castagnole Monferrato

manomanouche

Nella serata di mercoledì 10 agosto l’amministrazione comunale di Castagnole Monferrato, in collaborazione con la pro loco e l’Associazione Produttori Ruche’, propone l’undicesima edizione di Ruchè sotto le stelle, banco d’assaggio dedicato al vino Ruchè, ai suoi produttori ed alla gastronomia piemontese. La manifestazione comincia alle 19,30 con l’apertura dei cortili che si affacciano sulle vie del centro storico e che ospiteranno i punti di degustazione. Acquistando il calice (10 euro) si ha diritto a degustare otto vini Ruchè tra quelli in esposizione. I produttori partecipanti: Ferraris Luca, Tenuta Montemagno, Cantina sociale di Castagnole Monferrato, Cantine Sant’Agata, Goggiano, Gatto Pierfranceso, Capuzzo Renato, Borgognone, Tenuta dei Re, Garrone Evasio & Figlio, Bersano, Bosco Tommaso, La Mondianese, Gatti Eugenio, Gatto. Allo stand dell’azienda Bava sarà possibile degustare il mitico Vermouth Cocchi. Lungo tutto il percorso della Muraglia saranno dislocati artisti di strada con giochi e intrattenimenti. Al Museo del vino dedicato al Ruchè è allestita la mostra di pittura con artisti locali e in piazza Statuto, oltre al banco di beneficenza, l’area attrezzata per i più piccoli con gonfiabili gratuiti. Alle 21 al teatro comunale è prevista la proiezione del film “Just eat it”, un documentario finalizzato ad evitare lo spreco di alimenti. Dalle 22, nell’ex asilo “Regina Elena”, il concerto  della Manomanouche Band (foto), composta da Nunzio Barbieri (chitarra solista), Luca Enipeo (chitarra ritmica) e Pierre Steeve Jino Touche (contrabbasso), tre musicisti che fanno parte della formazione di Paolo Conte: propongono una musica basata sull’improvvisazione, aperta alle contaminazioni, derivante dalla fusione di swing, folgore tzigano e melodia italiana. A mezzanotte, dopo il consueto spettacolo pirotecnico, partirà la camminata tra i vigneti fino al punto panoramico dei Dorati dove si brinderà con il Ruchè. E chiudiamo con i punti gastronomici e le rispettive proposte. Motoclub Alfieri: guanciotti di maiale al Ruchè, 5 euro; bonet alla moda della nonna, 3,50 euro. Pro loco di Castagnole: agnolotti al sugo d’arrosto, 5,50; salsiccia e patate, 5,50; patatine fritte, 2,50; gelato al Ruchè con salame dolce, 3. Comitato Palio Moncalvo: arrosticini con patate fritte, 5; arrosticini, 4; patate fritte, 2. Ristorante “Da Geppe”: carne cruda, 6; tomino fresco di capra con bagnetto verde, 5; peccatucci alla nocciola trilobata, 4. Ristorante “Il crivello d’oro”: parmigiana di melanzane, 4; aspic di verdura, 4; crostini alla crudaiola, 4; tagliolini con ragù di verdure, 7; carpionata mista, 9; bonet, 4; tiramisu con le pere, 4; pesche ripiene al forno, 4. Ristorante “La Miraja”: tris di antipasti (carne cruda con tartufi, insalata di sedani, robiole e tartufi, frittata di zucchine e tartufi) al tartufo nero, 10; polenta di mais “otto file” con salsiccia, 5; bollito misto alla piemontese con bagnetto, 10; semifreddo alle pesche, 5; dopo le 23,30, salumi, 8; penne al sugo di salsiccia, 5. Pasticceria Grossetti Massimo: finocchini di Refrancore con zabaglione, 4,50; torta di nocciole con cioccolato caldo, 5. Azienda Agricola Valvi: ruota di formaggi di capra con gelatine di Ruchè, 6; dolce crem Ruchè al cucchiaio, 4. Pizzeria “Da Pasqualino”: pizza Margherita, 2; pizze varie, 2,50; schiacciatina, 2; prosciutto crudo e mozzarella di bufala campana doc, 7.

Comments are closed.