Passepartout: Canfora racconta “Il sogno di Platone”

Luciano-Canfora

Un altro appuntamento con Passepartout giovedì 13 giugno alle 21 al Palazzo del Collegio. “Il sogno di Platone” è il tema che tratterà Luciano Canfora, filologo classico, storico e saggista italiano, profondo conoscitore della cultura classica. Figlio del professor Fabrizio Canfora (storico della filosofia) e della professoressa Rosa Cifarelli Canfora (latinista e grecista), noti docenti del prestigioso Liceo Ginnasio “Orazio Flacco” di Bari, protagonisti della vita culturale e civile di Bari nel secondo dopoguerra, antifascisti. La madre era una delle sorelle dell’onorevole Michele Cifarelli, già membro del Partitio d’Azione, deputato e senatore del Partito Repubblicano. Dopo la laurea in Storia romana conseguita nel 1964 e la successiva specializzazione con il perfezionamento in Filologia classica alla “Normale” di Pisa, ha iniziato la carriera universitaria come assistente di Storia antica, e successivamente di Letteratura greca. Attualmente è professore ordinario di Filologia greca e latina all’Università di Bari e coordinatore scientifico della Scuola Superiore di Studi Storici di San Marino. È membro dei comitati direttivi di varie riviste, come ad esempio il Journal of Classical Tradition di Boston, la spagnola Historia y critica, la rivista italiana di alta divulgazione geopolitica Limes (Gruppo L’Espresso). È membro della Fondazione Istituto Gramsci e del comitato scientifico dell’Enciclopedia Italiana Treccani. Dirige inoltre dal 1975 la rivista Quaderni di Storia (edizioni Dedalo, Bari) e la collana di testi La città antica presso l’editore Sellerio, nonché la collana Paradosis per le edizioni Dedalo e la collana Historos per la Sandro Teti Editore. Molti dei suoi libri sono stati tradotti negli Stati Uniti, in Francia, Inghilterra, Germania, Grecia, Olanda, Brasile, Spagna, ReCanfora racconta “Il sogno di Platone”pubblica Ceca. Le sue pubblicazioni trattano di filologia, storia e politica dall’età antica all’età contemporanea. È elzevirista del Corriere della Sera e collabora con La Stampa. Ha coordinato e diretto, assieme a Diego Lanza e a Giuseppe Cambiano, Lo spazio letterario della Grecia antica, un’opera collettiva sui diversi caratteri della filologia greco-antica, della letteratura greca e della sua persistenza. A tale opera hanno contribuito i massimi esperti italiani di filologia e storia della letteratura greca. Ha ricevuto nel 2011 per la sezione della “Critica militante” il Premio Feronia-Città di Fiano.        pr

 

Comments are closed.